Aiuto e contatti
Schrack Seconet AG

Eibesbrunnergasse 18
1120 Vienna, Austria
+43 50 857
office@schrack-seconet.com

Mostra tutte le sedi

Supporto per i nostri clienti

Supporto internazionale
Modulo di contatto

Centro Culturale MÜPA

Rilevazione incendi nel centro culturale di Budapest

Il progetto

Il Palace of Arts di Budapest, conosciuto in Ungheria come Müpa, è un progetto culturale impressionante. La moderna costruzione sulla sponda del Danubio ospita un museo d'arte contemporanea, una grande sala da concerto e un teatro di festival. La nebbia artificiale portava a un falso allarme all'interno del Festival-Theater. I rilevatori di CO hanno risolto il problema!

La nostra soluzione

Schrack Seconet si occupa dei sistemi di allarme antincendio del centro culturale sin dal suo lancio nel 2005. Tutte le centrali antincendio sono collegate tra loro tramite il sistema di management degli allarmi SecoLOG IP. Integral RemoteAccess consente inoltre ai dipendenti Schrack Seconet di accedere a distanza al sistema di allarme antincendio. Molti problemi possono essere risolti direttamente da dietro la scrivania. Il pacchetto di manutenzione comprende anche il supporto telefonico 24 ore su 24: in caso di problemi il personale della Müpa può chiamare in qualsiasi momento, il che è molto utile ad esempio durante gli spettacoli serali.

Conversazione sul progetto con: Rudi Palmai, Responsabile tecnico Schrack Seconet Ungheria
D&R: Qual è stato il problema specifico della rilevazione di incendi al Palace of Arts?
Rudi Palmai: Molto spesso viene utilizzata nebbia artificiale, soprattutto durante gli spettacoli di danza. Questo ha creato un problema enorme per quanto concerne i falsi allarmi. I sensori di temperatura non erano un'opzione perché il palco è troppo alto. Dati i numerosi piani, le installazioni e la graticcia si trovano a 20 metri di altezza! Abbiamo quindi pensato di valutare le emissioni di CO
D&R: Perché ha pensato che i rivelatori di CO fossero la soluzione giusta?
Rudi Palmai: La situazione concreta andava molto in direzione dei rivelatori di CO, ma volevamo essere sicuri, così abbiamo fatto un test approfondito! Pertanto abbiamo installato dei rilevatori di CO direttamente nella macchina per la nebbia. Abbiamo poi valutato i dati su un PC. E abbiamo capito: è una buona soluzione, funziona.
D&R: Quindi avevate la prova che i rivelatori di CO erano la scelta giusta. Cosa è successo dopo? Qual è stato il passo successivo?
Rudi Palmai: Sì, il risultato del test è stato una prova convincente per il cliente. Ha quindi ordinato questi rivelatori a sensore multiplo, che misurano anche il CO. Abbiamo installato un totale di 130 rivelatori in tutta l'area del palco. A oggi vengono gestiti tramite una nuova centrale antincendio aggiuntiva. È la nona in totale nel Palace of Arts.
D&R: Come avviene la rilevazione degli incendi quando le performance non sono in corso?
Rudi Palmai: Abbiamo programmato un funzionamento in due fasi. Prima di una performance, il direttore di scena nel locale tecnico imposta i rivelatori di incendio secondo i criteri calore e CO. Dopo la fine della performance, passa nuovamente al criterio fumo. Questo viene rilevato dai rivelatori di incendio più rapidamente rispetto a un aumento della temperatura, quindi ha senso impostare il rilevamento tramite fumo quando la performance non è in corso. Ciò garantisce una rilevazione di incendi ottimale in ogni momento.

Centro Culturale MÜPA
Budapest, Ungheria
Cultura

Altre referenze

Referenze selezionate in base ai vostri interessi

IT